Aspetti molto noir/dark/horror del boschetto


Era un tranquillo pomeriggio di metà marzo
ed una passeggiata nel bosco sembrava un'ottima idea.
Così mi incamminai lungo il sentiero che conduce alla chiesa del col di S.Martino
a Sarone (Pordenone) come avevo fatto molte volte sin da bambina.
Potevo farla ad occhi chiusi, vista la familiarità con il percorso....
Quel che non potevo immaginare
era come un pomeriggio grigio di metà marzo
potesse rivelarmi aspetti molto noir/dark/horror del boschetto.
Il sasso/teschio era da brivido e me lo trovai davanti agli occhi cercando le violette.


I rametti incrociati mi invitavano a non proseguire:
era un chiaro segnale di avvertimento!
Infatti lungo tutta la passeggiata, a terra,
quasi ho rischiato di calpestare diverse 'processioni'
di questo peloso animaletto fotografato di seguito....
So che a certi potrebbe dar fastidio solo la vista di questi esserini..






Ne ho visti a migliaia: tutti in fila,
tutti appiccicati uno dietro l'altro,
tutti nella stessa direzione...
Brrrrr.......ivido da pelle d'oca.






Alzando lo sguardo purtroppo non ho trovato uno spettacolo rassicurante,
ovvero questo nido sempre degli animaletti pelosi,
che mi sembrava tanto la testa di una mummia.






Esserini impalpabili svolazzavano sopra la mia testa come piccoli fantasmini....






.... mentre inesorabilmente la processione continuava verso......... ?
Dove hai intenzione di portare tutte le tue amiche??






Mi restava questo dubbio,
trovata l'unica 'rusetta' capo-fila della processione:
dove stavate andando?





La notte era lunga, come il loro cammino...

Commenti

Post popolari in questo blog