OGGETTI

Ogni parte della storia è storia stessa.

Siano i protagonisti, siano le comparse
tutti sono legati a quel filo
di quel colore.

Tutto è legato a quel periodo
della tua vita
in cui persone e oggetti
si legavano
in una catena morbida,
una sequenza perfetta.

Ora mi trovo a guardare
gli oggetti legati ad un filo
che si è spezzato,
consumato dall'usura del Tempo
e dell'incuria:
questi oggetti
hanno perso il loro significato.

Sembrano diversi.

Sono diversi.

Non sono più cari come prima.

Prima di quella frattura.

Vedo un cappello,
una camicia,
un libro.

Potrebbero essere di chiunque.

Potrei regalarli a qualcuno
nella speranza che siano utili.

Non trasmettono più
quella sensazione di benessere
che ne riempiva ogni singolo atomo.

Hanno perso la magia del ricordo,
svanita e sorpassata dal ricordo più recente
del filo logorato e spezzato.

Vorrei fare un fuochetto:
di un cappello,
una camicia,
un libro.

Invece li guarderò:
mi faranno maturare
una sana idea
di Comprensione
e Accettazione
degli eventi.
Posta un commento

Post più popolari