ELISABETH

Ieri festa del papà.
Il padre di Elisabeth
non merita un nome.
1, il padre.
3.000 volte, la violenza .
24 anni, l'incubo.
7, i figli.
UNA LA FIGLIA,
Elisabeth!
"Ora non posso fare più nulla, posso solo cercare di minimizzare i danni".
Taci. Taci.
Taci!
E chiedi perdono e pietà
per quanto mostruoso sei stato.
Perchè essere padre è una gioia che non ti meritavi.
Perchè il tuo non è essere padre.
Non è nemmeno nulla.
E' quel che peggio non può essere.
Un abbraccio Elisabeth,
da una figlia
....fortunata....
.....amata.....

Commenti

Anonimo ha detto…
sai Fayri purtroppo questo e' un caso che si parla ma pensa quanti altri mostri ci sono che giocano con le bambine e queste per paura o per vergogna non parlano con nessuno e si portano dietro questo peso...e' da inorridire all' idea............ti seguo sempre

Post popolari in questo blog