Vedere il lato positivo delle cose, quale ineguagliabile risorsa!



Non vorrei che le mie figlie crescessero pensando che viaggiare in aereo sia una cosa così difficile… Ma forse lo penso solo io...


Primo volo!
Sveglia ore 6:00.
Orario partenza del volo da Venezia ore 10:05.

Arrivo previsto a Nizza ore 11.00.

Più o meno.
40 minuti per raggiungere comodamente da casa l’aeroporto dopo una notte in bianco per l’emozione e trasferimenti di letto notturni con lunghe chiacchierate per spiegare nel dettaglio tutti i momenti del viaggio… Non pensavo che questa partenza potesse diventare uno stress, ancor prima di salire la scaletta.
Ma non potevo immaginare la giornata come sarebbe andata, fino alla fine.
Aereo in ritardo.
Mezz’ora.
Un’ora.
‘Mamma, a che ora partiamo? ‘
Beh, può succedere, è normale, un ritardo…
Alle 11:00 la notizia era che il ritardo era ‘dovuto ad un guasto tecnico al motore’… ‘Ma si figuri signora, è come quando si va dal meccanico, poi si sistema tutto. E’ normale amministrazione. Niente di cui preoccuparsi. ‘

Sarà… Che ansia…
Sms che diventano Sos.

Next news: volo cancellato.
Aereo fermo.
Volo spostato alle 15…

Altro aereo…

Per Roma!!!
Poi da Roma volo per Nizza….
Arrivo a Nizza previsto per le 18…


In mezzo a tutto questo caos, ritardi, sballottamenti da gate a gate, piglia e consegna valigia, coda per biglietto, contro biglietto, panino, bagno, scale, inglese, francese, italiano, sudore, nintendo ds, batterie scariche, macchina fotografica puntata su tutto…. Una frase mi è piaciuta delle mie dolci creature: ’Che bello mamma, prenderemo due aerei!’.
Vedere il lato positivo delle cose, quale ineguagliabile risorsa!
Brave ragazze, niente può fermare il desiderio di viaggiare, scoprire, capire!

Certo che come prima lezione di volo avrete anche capito che a volte ci si deve armare di tanta pazienza!
4 commenti

Post più popolari