30 days on $30, barefoot edition: day 21: for the elderly caregivers

30 days on $30, barefoot edition: day 21: for the elderly caregivers: Tonight I dedicate day 21 to the elderly caregivers of the slums. These women, like the ones pictured below, are suffering from various heal...

Grandi novità dal blog di Kirby!! E' stato quasi raggiunto l'obiettivo dei 5.000 dollari per le 10 borse di studio!! Chi vuole può contribuire seguendo il link qui sotto. Grazie mille a tutti voi, per l'interessamento e tutte le preziose condivisioni :-) 



'Ventunesimo giorno: alle assistenti anziane

Questa sera dedico il mio ventunesimo giorno alle assistenti anziane dei quartieri poveri.
Queste donne, come quella nella foto qui sotto, sono affette da vari problemi di salute, ma sono tenute a prendersi cura dei loro nipoti, poiché i genitori lavorano per ore in condizioni pericolose, e loro stesse lavorano setacciando la spazzatura alla ricerca di materiali riciclabili. Molte di loro sono vedove, il che in India provoca una serie di problemi a causa del 'marchio' associato alla loro condizione. Purtroppo, molto spesso viene data alle vedove la colpa della morte del marito.

Amano i loro nipoti, ma la preoccupazione ovvia è che non sono in una condizione abbastanza stabile da potersi prendere cura di loro correttamente. Questo è uno dei motivi per cui si vedono spesso bambini passeggiare a piedi nudi nei bassifondi. E' lì che una soluzione come 'The Children's Hope Center' interviene con un approccio efficace: prepara i bambini con tutto ciò di cui hanno bisogno per iscriversi alle scuole locali con le quali collaboriamo, si prende cura dei bambini prima e dopo la scuola, offrendo il tutoring, lezioni di computer e un pasto caldo prima di ritornare a casa. Questo li allontana dai bassifondi e dai pericoli quando i loro genitori sono assenti durante le ore lavorative, in un programma che permette loro di progredire e crescere ad un ritmo accelerato.

Ieri vi ho promesso che vi avrei aggiornato su alcuni interessanti sviluppi presso l'Hope Center (Centro di speranza). Il progetto è iniziato come un umile sforzo per cambiare qualcosa - ancora una volta, si riflette il tema di questo blog - per superare l'indifferenza, per sconfiggere quel senso di 'oh beh, il problema è troppo grande, quindi cosa possiamo fare eventualmente per risolverlo?'. In un primo momento si trattava solo di un piccolo terreno in affitto con un piccolo stabile. Era sufficiente appena per il laboratorio informatico e un po' di magazzino. I bambini si incontravano all'aperto, sedendosi sulle stuoie, sotto ad una tenda.

Ma poi, grazie ad alcune persone interessate che hanno preso parte al progetto (proprio come sta succedendo qui), siamo stati in grado di acquistare il terreno, che era stato messo in vendita. E poi è stato raccolto il denaro per il nuovo edificio, per il quale mancano solo un paio di settimane per essere completato! E nel frattempo viene installato un pozzo, per l'acqua pulita. Condivideremo quest'acqua con la comunità locale - questo avrà un impatto fortissimo sul quartiere povero.

Abbiamo già discusso su questo blog sul fatto che molte delle malattie dei bassifondi, e purtroppo la morte dei bambini, sono provocate dal consumo di acqua contaminata. Quindi proprio lì, con l'introduzione dell'acqua pulita al Centro, andiamo a risolvere molti dei problemi di salute del quartiere in cui lavoriamo! Ecco una foto del nuovo edificio costruito, dove si troverà anche il pozzo (vedi nel blog).

C'è un aggiornamento sulla raccolta dei fondi! Ho una grande storia da condividere con voi. Una amica, che è stata con me in questi luoghi, e suo marito, hanno avuto una grande idea oggi. Lei è incinta e hanno appena saputo il sesso del bambino. Lei ha detto ai suoi amici su FB che avrebbe dato l'annuncio solo se i suoi amici fossero venuti in questo blog a contribuire con non meno di 250 dollari. Bene, indovinate un po'? Non ha raccolto 250 dollari e nemmeno 500, ma 735! Sono rimasto sbalordito! Questo ci porta a pochi dollari dall'obiettivo di 5.000 per poter sponsorizzare 10 borse di studio per questi bambini e inserirli nel programma.! Ora il totale è di 4.888 dollari!

Non avrei mai immaginato che saremmo arrivati così vicini al traguardo al ventunesimo giorno. Questo è estremamente incoraggiante, e fa sembrare la mia fame molto tollerabile, anzi oserei dire, divertente! Grazie per l'incredibile supporto!

Ma ancora non ce l'abbiamo fatta! Vuole, qualcuno di voi, aver l'onore di portare il decimo bambino per soli 122 dollari, o almeno contribuire con quello che può per raggiungere l'importo? E' possibile donare qui (vedi link nel blog).

Continuo ora con quello che ho potuto cucinare con un dollaro, oggi, con questi ingredienti limitati. La mia strategia ultimamente è stata di fare una colazione ed un pasto più abbondanti, per finire con una cena più leggera alla sera. Questo sembra funzionare molto bene nel sostenermi in modo lineare durante la giornata. Sto esaurendo alcuni alimenti, ed ho dovuto buttare una patata decomposta. Ma sono stato diligente nel razionare tutto e dovrei essere a posto fino al 30esimo giorno. Ancora una volta, vi ricordo che uno dei presupposti di questo blog è quello di dimostrare a voi che, mentre la fame gioca un qualche ruolo in questa sfida, è del tutto possibile trovare nutrimento e sostanza da 30 dollari di cibo (un dollaro al giorno per un mese). Il punto è quanto se ne potrebbe trovare con 60 dollari in 30 giorni, o persino con 90 dollari in 30 gironi? E' venuto il tempo di semplificare?'

Commenti

Post popolari in questo blog