30 days on $30, barefoot edition: day 30: we did it!

Per chi si è perso la chiusura del progetto di Kirby, 


sono stati raccolti in 30 giorni 


l'incredibile cifra di 10.600 dollari, 


ovvero 21 borse di studio per i bambini di Hyderabad. 


Se andate a vedere nel blog, vedrete i loro sorrisi, e sono davvero emozionanti!


Grazie a tutti per aver seguito, 


sostenuto 


e condiviso questo fantastico progetto!


Tatiana




La traduzione del trentesimo giorno, l'ultimo - dal blog di Kirby Trapolino.

'Trentesimo giorno: ce l'abbiamo fatta!

Ed eccoci al traguardo! Sono davvero felice di riferirvi che noi (non io, ma tutti noi insieme) ce l'abbiamo fatta - abbiamo raccolto fondi sufficienti a realizzare il mio obiettivo - 'sogno' di 10.000 dollari (20 borse di studio) e l'abbiamo superato arrivando ad un totale di 10.600 dollari (21 borse di studio). Questo significa che siamo in procinto di salvare 21 bambini che prima d'ora non avevano alcuna speranza di andare a scuola, che guadagnavano qualche rupia extra per la loro famiglia lavorando nei cumuli di rifiuti, alla ricerca di materiali riciclabili. 21 bambini provenienti da una vita fatta di disperazione, incastrati in situazioni pericolose di lavoro minorile, a piedi nudi (in queste discariche), portati alla speranza e ai sorrisi, un futuro che improvvisamente si illumina.

Circa una settimana fa ho scritto nel blog che avevo inviato la prima parte dei fondi raccolti. Ho anche riferito che il nostro team locale aveva cominciato il suo lavoro per informare i genitori ed i tutori dei bambini nella lista d'attesa (per entrare a 'The Children's Hope center) che avrebbero ricevuto le borse di studio per iscriversi al centro e andare a scuola! Potete immaginare la gioia sia dei membri del team locale, sia delle famiglie in grado di poter assaporare questi momenti di gioia, di condivisione, nel ricevere una così buona notizia.

L'anno scolastico in India è cominciato da un paio di settimane, ma siamo ancora in quel periodo di tempo dove i ritardatari possono iscriversi e non rimangono troppo indietro (col programma). E con il nostro staff sempre disponibile ad offrire il servizio di tutoring nel nostro programma di dopo-scuola, i bambini si integreranno benissimo. Così nei giorni scorsi, il nostro team locale ha avuto la gioia di accogliere questi bambini, come risultato di questo progetto! E, se rimanete collegati con noi su Facebook, Twitter, Pinterest, Flickr e/o Instagram (@peacegospel) , riuscirete a vedere le immagini di altri bambini che sono in arrivo nei prossimi giorni!

Ecco le foto di questi nuovi iscritti di questa settimana, che ricevono il primo paio di scarpe, che sono richieste per le scuole con le quali collaboriamo e dove verranno iscritti. Puoi vedere anche i loro nuovi zaini, e in molti casi anche i vestiti che indossano sono forniti dal centro - la prima volta che entrano, se è necessario, diamo loro una nuova serie di 'abiti da casa' e la divisa scolastica con tutto quel che serve per l'igiene, ecc. - molti non hanno mai posseduto nemmeno uno spazzolino da denti e hanno bisogno che qualcuno gli insegni ad usarlo.

Per quelli di voi che hanno familiarità con questo programma, avrete notato che in queste foto ci sono degli studenti che avete già visto. Sono stati felicissimi di incontrare e salutare i loro nuovi compagni di classe! Guardate la GIOIA sui volti di questi bambini! Loro prima potevano solamente sognare di avere un paio di scarpe, scarpe vere! (potete cliccare su ogni foto per vederla ingrandita).

Così, ce l'abbiamo fatta. Tiro un gran respiro di sollievo perché i miei 30 giorni, uniti al vostro incredibile supporto, hanno realmente fatto la differenza ed ora siamo giunti al termine. Spero che abbiate imparato alcune cose dalla mia esperienza qui. Mi auguro che abbiate imparato i punti seguenti:

1) Mangiamo molto più di quanto non abbiamo bisogno e spendiamo troppo per il cibo. 
2) La semplificazione non dev'essere triste. 
3) Insieme, possiamo fare la differenza, se superiamo l'indifferenza.
4) Insieme, possiamo cambiare il mondo. Da soli cresciamo apatici e combattuti.
5) C'è differenza tra povertà e povertà estrema, per quanto siano entrambi orribili.
6) L'estrema povertà è una questione immensa che richiede uno sforzo globale.
7) C'è un potenziale incredibile in una parola di conforto o in una mano che ti sostiene.

Spero che quelli di voi che sono arrivati in questo blog recentemente e non hanno seguito tutto, torneranno indietro per leggere alcuni dei miei pensieri negli altri post. Alcuni dei post che ritengo più significativi sono stati al 25esimo giorno: il potere dell'incoraggiamento, al 14esimo : un tipo diverso di povertà, al 13esimo: la sostenibilità, al 12esimo un dollaro, una speranza, un bambino, e al decimo: perché semplificare?

Ma non possiamo fermarci a lungo. C'è tanto lavoro da fare. Vi prego di visitare www.peacegospel.org per vedere come operiamo per risolvere il problema della povertà estrema, non solo in India, ma anche in altre 5 nazioni in Asia ed in Africa. Considerate  come potreste aderire per continuare a lottare. Ricordate, è insieme che possiamo fare la differenza, se vogliamo superare l'indifferenza. Quindi, fate qualcosa, non importa quanto piccolo voi pensiate che sia il vostro contributo, perché collettivamente, si aggiunge a tutti gli altri e diventa un movimento travolgente verso il cambiamento.

Noi alla 'Peace Gospel' ci avviciniamo a queste sfide  con una prospettiva di potenziamento e di sostenibilità. Diamo la capacità ai team locali di raggiungere la loro stessa gente promuovendo la coltivazione dei  loro terreni e la creazione di piccole aziende. In questo modo, le vostre donazioni si moltiplicano e i team locali sentono che sono i gestori delle proprie attività. In altre parole, non si tratta di carità!

Alcune note personali, dopo aver tagliato il traguardo:

Se volete provare anche voi questo (30 giorni con 30 dollari di cibo, a piedi nudi) potete contattarmi a kirby {at} PeaceGospel {dot} org . Non è per tutti. Se vi piace cucinare e sarete disciplinati col razionamento, allora si può fare. Ma per favore contattatemi. L'ho già fatto per tre volte e ho imparato in modo 'diretto' cosa non fare, trovando diversi sistemi per sopportare meglio (la sfida).

I miei piedi stanno bene, ancora una volta, è stata un'esperienza nuova, i miei piedi sono diventati callosi e sporchi, ma non mi sono mai ritrovato in condizioni di camminare nemmeno simili a quello che trovano i miei amici nei quartieri poveri. Grazie ai miei piedi nudi, ho avuto molte opportunità di condividere con la gente quello che stavo cercando di fare. Ha fatto decisamente girare la testa a molti (destando curiosità). Oggi ho trovato questo cartello… 'Non è consentito entrare a piedi nudi'… Divertente, sono stato in questo negozio diverse volte e non l'avevo mai notato.

Ho perso 11 libbre ( 5 kg.). E' una dimostrazione del fatto che, mangiando meno e semplificando la dieta, il nostro corpo torna ad un peso più naturale. Potete vedere nelle mie foto scattate al cibo, che non è cibo brutto, solamente non c'è una grande varietà, e nemmeno una gran qualità. Non ero in sovrappeso, beh, forse un pochino, ma sicuramente dovevo perdere un po' di peso. Bevendo più acqua rispetto al solito, mi sono sentito anche più 'purificato' nei 30 giorni, e probabilmente mi sono purificato da un sacco di cose che non sapevo, tossine silenziose, che ci inquinano con gli eccessi della nostra dieta Occidentale.

Quindi, ecco gli ultimi tre pasti che ho preparato alla fine di questi 30 giorni. Che maratona di preparazione dei pasti! Mi erano rimaste 3 tortillas di mais, qualche acino d'uva, circa una tazza di avena, e sorprendentemente, circa due tazze di riso crudo. Ma il resto è tutto andato'. (segue nel blog)

Il link al blog http://30barefoot.blogspot.it/

L'organizzazione di Kirby http://www.peacegospel.org/

Posta un commento

Post più popolari